Welcome

mercoledì 30 maggio 2012

Sbizzarritevi con le mine automatiche di Shaka



Che vado matta per le matite della Zoeva ormai dovreste saperlo. Il che non gioca certo a mio vantaggio. Soprattutto nei momenti in cui mi rendo conto di dover ampliare il mio parco matite. Stavolta, però, ho ragionato con lucidità. Non mi sono avvicinata al sito del brand tedesco: sono stata abbastanza forte da non cliccare invio dalla toolbar, consapevole che se l'avessi fatto non mi sarei di certo limitata a comprare due matite. Per questo mi sono infilata un paio di ballerine e sono corsa al centro commerciale della mia città, dove c'è l'Oviesse, per dare un'occhiata alle mine della Essence e di Shaka. Scarsa la gamma di colori disponibili, nel "mio" punto vendita, della Essence: ho preso solo la Long Lasting 09 cool down, che già conoscevo, e il cui blu mi piace da matti. Ma oggi vorrei parlarvi delle matite eyeliner automatiche di Shaka: ne ho comprate tre e l'ho testate per diversi giorni, quindi è giunto il momento di recensirle. Ho preso la n° 13 Caribbean, che sarebbe un verde smeraldo, la 07 Lilac, una specie di color ciclamino (io lo chiamo così!) e la 12, Sky. Premessa: la 13 e la 12 sono, purtroppo, nonostante il packaging le facesse apparire molto differenti, piuttosto simili. I colori sono in ogni caso molto brillanti, con dei glitterini che saltan fuori a seconda della luce. Il tratto è deciso, non bisogna star lì per ore e ore a fare avanti e indietro, su e giù, destra e sinistra, e bla bla bla. Scrivono e pure bene, scivolano ancor meglio se prima si applica un primer per occhi. Questo se usate come eyeliner. Un po' meno, invece, se utilizzate nella rima interna: ma bisogna ricordare che la mia opinione va dosata, dal momento che - come vi ho già raccontato qualche post fa - il mio condotto lacrimale avrebbe bisogno di una revisione, inguaiato com'è. All'interno scrivono, ma bisogna fare un po' di fatica, e su di me non durano molte. Applicate sulla palpebra, invece, risultano abbastanza durature. L'effetto, insomma, trattandosi anche di mine low cost, è assolutamente all'altezza. Ve le consiglio assolutamente, in definitiva, come eyeliner. Soprattutto in questo periodo: mollate il nero e sbizzarritevi un po' con i colori, che ce n'è bisogno. Ah, dimenticavo: la gamma di matite automatiche Shaka offre una bella varietà di colori. Date un'occhiata al sito Internet, magari: http://www.shaka-beauty.com/ Vi dirò, questa nuova marca a basso costo finora mi sta piacendo! In un altro post vi parlerò anche dei loro smalti. E voi? L'avete provata? Un saluto a tutte <3

Dal basso verso l'alto: Sky, Lilac, Caribbean

2 commenti:

  1. anche io ho preso una matita di shaka,per ora mi sta piacendo,vedremo,un bacio ti seguo

    RispondiElimina
  2. Davvero belle! :D

    RispondiElimina